Milano 27 luglio - 12 agosto: Rassegna David Cronenberg allo Spazio Oberdan

Scritto da: -

Allo Spazio Oberdan di Milano una ricca rassegna dedicata al cineasta canadese

cosmopolis-cronenberg-spaziooberdan.jpg

 

Sala Alda Merini - Spazio Oberdan - Provincia di Milano
Viale Vittorio Veneto 2, Milano

DAVID CRONENBERG

DAL 27 luglio AL 12 Agosto

Presso la Sala Alda Merini-Spazio Oberdan della Provincia di Milano, dal 27 luglio al 12 agosto Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con la Cineteca Griffith di Genova, propone un’ampia retrospettiva dedicata al cineasta canadese David Cronenberg che, dalla metà degli anni Settanta in avanti, ha saputo inventare un universo visionario e personalissimo, tendendo fino al limite estremo la riflessione sul corpo e sulle mutazioni, senza mai perdere di vista le ossessioni e le complessità della mente.

Autore di un cinema virale, contagioso nel suo spingersi e attrarci nelle pieghe più nascoste del desiderio, Cronenberg non ha smesso in oltre trent’anni di carriera di perlustrare le “zone morte” del visibile accendendo su di esse riflettori abbaglianti e riportandole alla luce in modo tale da renderle quasi tangibili. Superficie, concretezza, evidenza, e mistero, profondità, densità, queste le cifre, solo in apparenza contraddittorie, della sua estetica.

Tra i 13 titoli in rassegna si spazia da Il demone sotto la pelle per arrivare al recentissimo Cosmopolis, in concorso all’ultimo Festival di Cannes, passando per pellicole quali il drammatico Crash, che esplora le perversioni amorose di un gruppo di persone, o il disarmante e spiazzante Il pasto nudo, attraverso il quale ha portato sullo schermo l’omonimo romanzo di William Burroughs.

Schede dei film

Cosmopolis
R. e sc.: D. Cronenberg, dal romanzo omonimo di Don De Lillo. Int.: Robert Pattinson, Juliette Binoche, Paul Giamatti, Mathieu Amalric, Sarah Gadon, . Can./Fr., 2012, col., 108′.
New York. Eric Packer, ventottenne multimiliardario, una mattina decide di attraversare tutta la città sulla sua limousine, superaccessoriata e in costante contatto con i mercati finanziari, per andare a farsi tagliare i capelli nel suo vecchio quartiere. Durante il percorso, reso difficile da un traffico impazzito, il giovane fa riunioni di affari, si sottopone ad approfondite visite mediche, incontra donne compiacenti, costantemente protetto dalle sue guardie, convinte che uno stalker potrebbe tentare di ucciderlo.

Crash
R. e sc.: D. Cronenberg, dal romanzo omonimo di James J. Ballard. Int.: James Spader, Deborah Hunger, Elias Koteas, Holly Hunter, Rosanna Arquette, Peter MacNeill. Canada, 1996, col., 100′.
Un grave incidente automobilistico induce un regista pubblicitario ad associare il piacere sessuale al pericolo di perdere la vita su un’autostrada. Attraverso varie esplorazioni su rischio, erotismo, tecnologia e complicati scambi di coppia, si viene a creare un insolito legame tra amore e morte.

A Dangerous Method
R.: D. Cronenberg. Int.: Viggo Mortensen, Michael Fassbender, Keira Knightley, Vincent Cassel. Can./UK/Ger./Fr./Irlanda, 2011, col., 99′.
Primi del 1900, tra Zurigo e Vienna, luoghi in cui si sviluppa il complesso e anche conflittuale rapporto tra i padri della psicanalisi, Sigmund Freud e Carl Gustav Jung, e la difficile relazione di entrambi con la paziente Sabina Spielrein, ragazza russa di cultura elevata cui è stata diagnosticata una grave isteria aggressiva. Sabina è una paziente di Jung che, per curarla, decide di adottare la “terapia delle parole” - il trattamento sperimentale di Freud - attraverso cui emerge un’infanzia segnata da umiliazioni e maltrattamenti da parte della figura paterna e un complicato rapporto tra sessualità e disordini emotivi. Con il passare del tempo il rapporto fra lei e Jung andrà ben oltre quello fra medico e paziente, ma alla fine le cure avranno effetto e Sabina diventerà lei stessa psichiatra.

Il demone sotto la pelle
R. e sc.: D. Cronenberg. Int.: Paul Hampton, Joe Silver, Lynn Lowry. Canada, 1975, col., 87′.
La normalità di un piccolo microcosmo urbano viene sconvolta dal contagio di orribili esseri che prendono possesso delle persone scatenando violenza e pulsioni sessuali.

eXistenZ
R. e sc.: D. Cronenberg. Int.: Willem Dafoe, Jude Law, Jennifer J. Leigh, Ian Holm, Don McKellar. Canada/UK, 1999, col., 108′.
Il titolo del film è il nome di un computer game per giocare al quale è necessario collegare il proprio corpo alla macchina attraverso una sorta di cordone ombelicale. Ma di eXistenZ tutti vogliono impadronirsi, in un succedersi di avvenimenti in cui realtà e finzione non si distinguono più.

Inseparabili
R.: D. Cronenberg. Sc.: D. Cronenberg, Norman Snider, dal libro Twins di Barry Wood e Jack Geasland. Int.: Jeremy Irons, Geneviève Bujold, Stephen Lack. Canada, 1988, col., 115′.
I fratelli Mantle, gemelli, sono due ginecologi celebri per le loro avanzatissime ricerche e sperimentazioni. Pur avendo caratteri opposti, dividono tutto, nel lavoro e nella vita. Sarà la comparsa di una donna a mandare in frantumi il loro malato equilibrio, fino all’autodistruzione.

M Butterfly
R.: D. Cronenberg. Sc.: David H. Hwang, da una sua pièce teatrale. Int.: Jeremy Irons, John Lone, Barbara Sukowa, Ian Richardson, Annabel Leventon. USA, 1934, b/n, 103′.
Pechino, primi anni ‘60. In una ambientazione da melodramma lirico, la storia di un funzionario dell’ambasciata francese che vede la sua vita sconvolta dall’incontro con una famosa cantante dell’opera cinese. Per lei sacrificherà tutto, ma scoprirà che la donna non solo è una spia ma è in realtà un uomo.

Il pasto nudo
R. e sc.: D. Cronenberg, dal romanzo omonimo di William S. Burroughs. Int.: Peter Weller, Judy Davis, Ian Holm, Julian Sands, Roy Scheider. Can./UK/Giapp, 1991, col., 115′.
In preda a allucinazioni (macchine da scrivere come schifosi coleotteri pantografati, striscianti esseri sessuati, alieni dell’Interzona), un aspirante scrittore di New York (ma di mestiere fa il derattizzatore), uccide per sbaglio la moglie drogata e si rifugia a Tangeri, dove s’immagina coinvolto in complotti architettati da mostruosi alieni. Liberamente ispirato al primo romanzo (1959) di William S. Burroughs, con spunti presi da altri racconti e innesti biografici dello stesso scrittore, è un film sul mestiere, pericoloso, dello scrivere, sul nesso tra scrittura e delitto, sulla paura della donna castratrice e l’omosessualità, sul viaggio nei meandri mentali sotto l’influsso della droga.

Rabid sete di sangue
R. e sc: D. Cronenberg. Int.: Marilyn Chambers, Frank Moore, Joe Silver. Canada, 1976, col. 91′.
In seguito a un incidente, una ragazza subisce un trapianto di pelle. Si trasformerà in una sorta di vampiro che succhia il sangue e contagia le sue vittime con uno strano organo che le si è sviluppato sotto l’ascella.

Scanners
R. e sc.: D. Cronenberg. Int.: Jennifer O’Neill, Stephen Lack, Patrick McGoohan. Canada, 1980, col., 103′.
Lo “scanner” è un individuo dotato di eccezionali poteri telepatici. Qui ce ne sono due, uno buono l’altro cattivo, benché fratelli. Sullo sfondo di complicati intrighi di potere, arriveranno a scontrarsi in un duello finale all’ultimo sangue.

Spider
R.: D. Cronenberg. Sc.: Patrick McGrath, D. Cronenberg, dal romanzo omonimo di P. McGrath. Int.: Ralph Fiennes, Miranda Richardson, Gabriel Byrne, Bradley Hall, Lynn Redgrave. Canada/Fr./GB, 2002, col., 98′.
Dennis Cleg, detto “Spider”, è un uomo molto malato, soffre di schizofrenia paranoica, che viene internato in un disumano istituto e lì ripercorre la sua vita. La causa dell’infermità mentale in cui Spider è precipitato risale alle sue sofferenze infantili, quando il padre, abbandonata la madre, si era messo con una prostituta dimenticandosi completamente di lui.

Videodrome
R. e sc.: D. Cronenberg. Int.: James Woods, Sonia Smits, Deborah Harry. Canada, 1982, col., 87′.
Il protagonista, un uomo che lavora nel mondo delle tv porno, scopre un misterioso canale televisivo che trasmette snuff movies. Quei programmi sono in grado di contaminarlo, provocando in lui malattia e violenza.

La zona morta
R.: D. Cronenberg. Sc.: Jeffrey Boam, dall’omonimo romanzo di Stephen King. Int.: Christopher Walken, Brooke Adams, Martin Sheen. Canada, 1983, col., 103′.
Lo stato di coma in cui è rimasto per cinque anni sviluppa in Johnny la facoltà di leggere passato e futuro. L’uomo metterà i suoi poteri al servizio della giustizia, ma si troverà in situazioni sempre più pericolose.

CALENDARIO DELLE PROIEZIONI

Venerdì 27 luglio
Ore 21.15 Crash (D. Cronenberg, 100′)

Sabato 28 luglio    
Ore 17.15 Videodrome (D. Cronenberg, 87′)
Ore 21.15 Inseparabili (D. Cronenberg, 115′)

Domenica 29 luglio
Ore 15.00 M Butterfly (D. Cronenberg, 103′)

Lunedì 30 luglio
Ore 19.00 Scanners (D. Cronenberg, 103′)

Martedì 31 luglio
Ore 21.15 Il pasto nudo (D. Cronenberg, 115′)

Giovedì 2 agosto
Ore 19.00 Inseparabili (D. Cronenberg, 115′)
Ore 21.15 Cosmopolis (D. Cronenberg, 108′)

Venerdì 3 agosto
Ore 19.00 Rabid sete di sangue (D. Cronenberg, 91′)

Sabato 4 agosto      
Ore 15.00 A Dangerous Method (D. Cronenberg, 99′)
Ore 21.15 M Butterfly (D. Cronenberg, 103′)

Mercoledì 8 agosto
Ore 17.00 La zona morta (D. Cronenberg, 103′)
Ore 19.00 Scanners (D. Cronenberg, 103′)

Giovedì 9 agosto
Ore 17.00 A Dangerous Method (D. Cronenberg, 99′)
h 21.15 Videodrome (D. Cronenberg, 87′)

Venerdì 10 agosto
h 19.00 Il demone sotto la pelle (D. Cronenberg, 103′)

Sabato 11 agosto
h 15.00 Spider (D. Cronenberg, 98”)
h 17.00 Crash (D. Cronenberg, 100′)

Domenica 12 agosto
h 17.00 La zona morta (D. Cronenberg, 103′)
h 21.15 eXistenZ (D. Cronenberg, 108′)

MODALITÀ D’INGRESSO:
Cinetessera annuale: € 3,00, valida anche per le proiezioni all’Area Metropolis 2.0
Biglietto d’ingresso: € 5,50
Spettacoli delle h 15 di sabato e domenica e delle h 17 dal mercoledì al venerdì € 3,50
I tesserini delle Università sono validi come Cinetessera 2012
I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.