"Kojak": il ritorno del mitico serial tv su DIVA UNIVERSAL (da stasera)!

Scritto da: -

Approda sul Canale una tra le più grandi icone del poliziesco

Kojak_1.jpg

 

KOJAK

 

Difficile dimenticare la sua intelligenza, il suo cinismo, il suo modus operandi sempre sopra le righe e, soprattutto, la sua testa pelata!

A luglio arriva su Diva Universal (Sky - Canale 128) un cult degli anni Settanta con Telly Savalas nei panni del tenente più duro, incorruttibile e calvo del piccolo schermo: KOJAK. Creata da Abby Mann (Oscar nel 1962 per il soggetto di “Vincitori e Vinti” di Stanley Kramer), la serie è stata trasmessa dal 1973 al 1978 per un totale di 118 episodi e ben 5 stagioni.

L’appuntamento è a partire da martedì 3 luglio alle 20:00 e, a seguire, ogni giorno dal lunedì al venerdì alla stessa ora.

Un modo per rivivere uno dei telefilm che hanno definito il genere poliziesco.

KOJAK

Il candidato all’Oscar Telly Savalas presta il suo volto all’ormai iconica figura del detective newyorkese Theo Kojak.

Per le strade di New York il tenente Kojak si aggira a bordo della sua Buick marrone.

Di origine greca, irrimediabilmente cinico e inseparabile dal suo lecca-lecca, Kojak è in servizio al distretto di Manhattan. La sua squadra comprende il giovane detective Bobby Crocker, il detective Stavros (interpretato dal fratello di Telly Savalas, George Savalas) e i detective Saperstein (Mark Russell) e Rizzo (Vince Conti).

 

Negli anni Theo Kojak è entrato di diritto nella classifica dei più grandi personaggi televisivi di tutti i tempi.

Abby Mann scritturò l’attore Telly Savalas per un TV Movie intitolato “Tenente Kojak il caso Nelson è suo”. Doveva essere un trampolino di lancio per il personaggio principale (vinse l’Emmy Award) ma Savalas non ne restò soddisfatto e ci furono estenuanti trattative per il proseguimento della serie.

Nel primo anno di programmazione (1973) il serial arrivò al settimo posto nella classifica dei più seguiti e fu uno dei più apprezzati dalla Regina Elisabetta.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!